Render vista prospetto interno del primo edificio realizzato

Situato sulla costa baltica, a metà strada tra Stettino e la tripla città di Gdynia-Sopot-Danzica nella regione della Pomerania polacca, il progetto ”DUNE”  fa parte di un ampio Master Plan, progettato dallo studio polacco SAS – Studio Architektoniczne Sietnicki, vincitore del primo premio al prestigioso “MIPIM Architectural Review Future Project Award” 2016 nella categoria di ristrutturazione e Masterplanning a Cannes.

Il progetto si ripropone di creare a Mielno, centro balneare molto popolare nella regione dove Dune City si svilupperà, appena a Nord della città di Koszalin e affacciato, oltre che sul mare, sul lago di Jamno in una situazione di contesto geografico simile alle località balneari della laguna Veneta, una nuova città del benessere e del riposo.

La storia della location strategica

Inaccessibile nel dopoguerra a causa del suo utilizzo come base militare, sfruttava la vicinanza al lago come pista di atterraggio per gli idrovolanti.

Con la dissoluzione della cortina di ferro, gli insediamenti di carattere militare hanno lasciato il posto a nuove potenzialità di sviluppo civile, risultando così appetibile all’acquisizione da parte di vari investitori nel progetto Dune City vent’anni fa.

Finalità principale del Master Plan è la realizzazione di una nuova città, “Dune City”, la città del benessere e del riposo, con l’aumento della lottizzazione già in essere.

Sono previsti una serie di alberghi e appartamenti residenziali sul mare, una piscina, un grande centro congressi, vari centri commerciali, aree Wellness e Spa, insieme a numerosi servizi, spazi e parchi verdi attrezzati e giochi per i più piccoli.

Il tutto, da realizzarsi su di un’area di circa 40 ettari di terra stretti lungo la costa del Mar Baltico e il lago per una lunghezza di circa 2,5 Km, e il cui sviluppo e realizzazione sono previsti nei prossimi quindici anni.

In fase di progettazione …

Lo stato di avanzamento del piano è, al momento, ancora limitato all’ambito concettuale – progettuale, considerato che, nonostante la pianificazione sia in corso da ormai sette anni, l’approvazione del piano locale di zonizzazione per l’aumento di metratura è prevista solo per la fine di quest’anno.

Tra gli edifici già in opera, il primo degli alberghi realizzati è sorto grazie alla collaborazione di professionisti vari provenienti dal mondo dell’hotellerie con Alex Kloszewskim, noto manager con una vasta esperienza nel campo del settore alberghiero in Polonia.

L’hotel comprende oltre 200 stanze, tra camere d’albergo, appartamenti di lusso e suite.

Ogni cellula è pensata e organizzata per essere autonoma, indipendente e completamente attrezzata di ogni servizio possibile: ampio soggiorno, angolo cottura, bagno, camere da letto con ampie vetrate che portano su grandi terrazze, esternamente rivestite con pietra naturale chiara che riflette e si armonizza con i colori della spiaggia, dando un senso di profondità continua sul mare e rispecchiando le esigenze dell’uomo tese alla ricerca di spazi vivibili, accessibili e di benessere totale.

I prospetti sono studiati con pronunciati marcapiani in bianco, e ampie vetrate orizzontali stile bow window, con facciate continue, ispirati dalla qualità di luce incontaminata naturale.

La volontà è quella di creare relazione continua tra la luce esterna e gli spazi interni, rendendo il più possibile leggera la struttura che sorge vicino al mare.

Render vista darsena interna del complesso Dune City a Mielno

Eterno Ivica partecipa alla realizzazione del Master Plan

Eterno Ivica ha contribuito al progetto fornendo i suoi supporti modello SE3 e SE4, completi di clips bordo verticale, sufficienti per ricoprire tutte le terrazze, per una superficie totale di oltre 1000 mq.

Il passo delle piastre, con spessore classico di 20 mm tipico delle ceramiche autoportanti da esterni, è di 60 x 60 cm.

La tecnicità e la flessibilità del Sistema Autolivellante Supporto SE, con testa basculante, ha permesso la compensazione autonoma della pendenza del 3% di dislivello che si era naturalmente creata, assicurando al tempo stesso una posa rapida e ottimale e garantendone il risultato finale.

Il progetto, di ampia scala, prevede a breve la realizzazione di un altro albergo di lusso: i lavori dovrebbero iniziare entro l’anno con termine previsto nel 2018.

Sto creando un nuovo concetto di spazio, dove trascorrere le vacanze e il tempo libero, utilizzando come unità di misura le dimensioni umane.

Richard Meier / Installatore
azienda : KKS -Pawel Jacyno

Poznan / Fornitore – Jumbo Pol – Poznan

Il supporto regolabile “Eterno” con testa autolivellante in bimateriale (pp+gomma)

È stato il primo. È tuttora unico. Il supporto regolabile Eterno “SE” con testa basculante è stato il primo di una lunga serie di accessori per pavimenti sopraelevati da esterno.

Il suo pregio: unire tecnicità, esteticità e praticità di posa.

Si è imposto come l’unica soluzione al mondo capace di contrastare la pendenza dei piani di posa.

Un risultato che si ottiene grazie al movimento basculante della testa, che compensa pendenze fino al 5%.

La regolazione avviene con una chiave che agisce dall’altoa pavimentazione montata, e garantisce una registrazione millimetrica di tutta la pavimentazione.

I suoi numerosi altri vantaggi sono sperimentati da prescrittori, costruttori e posatori che ogni giorno nel mondo utilizzano questo sistema insuperabile.

VANTAGGI:

  • Testa autolivellante che compensa automaticamente le pendenze fino al 5%
  • Altezza regolabile da 28 a 550mm
  • Regolazione con pavimento finito grazie all’esclusiva chiave di regolazione
  • Base di appoggio liscia di 320cm2
  • Totalmente riciclabile
  • Resistente a temperature da -40° a +120°C
  • Resistente agli acidi, all’invecchiamento, ai raggi UV
  • Utilizzabile con qualsiasi pavimentazione da esterno autoportante
  • Protetto da BREVETTO internazionale
  • Testa con parte superiore in gomma antirumore ed antiscivolamento
  • Alette facilmente asportabili

Foto terrazza vista mare edificio Dune Eterno Ivica