Render di una sala di una pizzeria

Un viaggio attraverso questo progetto di architettura d’interni legato alla dimensione simbolica, funzionale e rituale della pizza.

Premessa

Ha un sapore particolare questo progetto perché nasce nel pieno della pandemia e la committenza non abbandonava il pensiero di rifondare completamente la loro immagine e trovarsi pronti per il 2022.

È innegabile che da diversi anni il binomio cibo e architettura ha subito un profondo e drastico cambiamento attraverso una profonda evoluzione che ha permesso di sviluppare un legame, tra i concetti, intimo ed indissolubile.

Infatti i locali dove oggi si gusta il cibo sono dei veri e propri laboratori di sapori e tendenze sia in termini di cibo che architettonici. Se prima si mangiava in una tipica trattoria oggi i locali non solo tendono a diversificarsi in funzione dei piatti e del cibo proposto ma anche nell interior design che propongono tutte le novità in termini di arredo, colori e finiture e questo locale ne è un esempio lampante.

Nella nuova concezione dei locali, la figura dello chef e dell’architetto hanno un elemento in comune che li lega molto di più di quanto sembri apparentemente: la creatività.  In entrambi le figure la fantasia ma anche l’esperienza sono fattori fondamentali per creare un qualcosa che stupisca e che affascini coloro che ne usufruiscono.

Il progetto

Il locale si presentava nel classico ristorante tradizionale dove la standardizzazione la faceva da padrona.

Sala di una pizzeria

Era stato recentemente riammodernato per ammorbidire e nello stesso tempo riempire l’enorme sala di 300 mq.

Sala di una pizzeria

Con un design intelligente, abilità artigianali locali di base ed un atteggiamento flessibile ed al tempo stesso deciso della committenza, anche lo spazio più ordinario e tradizionale come una semplice sala rettangolare può diventare un ambiente unico ed accattivante.

Si è pensato prima di tutto a svecchiare quello che era l’immagine iniziale della pizzeria studiando accuratamente un mood ad hoc che ponesse come obiettivo primario “il colore”.

Palette colori

Paletta colori

La paletta cromatica scelta è alla base del processo di trasformazione ed al tempo stesso gioca un ruolo fondamentale nell’evidenziare le zone ed a conferire spessore ad una sala di circa 300 mq. Il blu petrolio è il colore predominante della pizzeria accompagnato da un senape e beige chiaro. I materiali come il legno, parati e pareti di verde verticale giocano un ruolo fondamentale nei contrasti cromatici in ogni angolo della sala donando punti di vista sempre differenti.

Palette materiali

Finiture

Il locale concettualmente è stato suddiviso in 4 zone:

Ingresso/bar: una lingua in cartongesso accompagna il fruitore all’interno del locale e divide la zona di destra (bar) con la vera e propria zona sedute (a sinistra).

Render di una sala di una pizzeria

Progetto

Zona forni: la zona è stata lasciata chiara per risaltare la zona lavorativa e divisa da un muro basso ad angolo che nasconde i banchi da lavoro ed un filtro vedo/non vedo di lato in legno.

Zona sedute con divanetti: volumi in cartongesso che si incastrano tra loro risaltati sia dal colore che dalle luci. Due lingue color senape scendono a parete ed incorniciano due zone di verde verticale che conferiscono una prima quinta scenica una volta entrati nel locale.

Render di una sala di una pizzeria

Progetto

Zona sedute con tavoli tondi: è la zona pensata più riservata e con una luce più morbida, accompagnata da una seconda quinta scenica realizzata con una carta da parati raffiguranti grosse foglie e motivo geometrico al centro.

Render di una sala di una pizzeria

Impreziosisce la scena e completa il complesso gioco architettonico in cartongesso il legno. Troviamo delle doghe al soffitto che evidenzia il corridoio generato all’ingresso della sala, la stessa essenza è riportata sia sul banco bar che sulla zona dei forni. Le doghe in legno risaltano anche la zona dei divanetti che accompagnati dalla luce soffusa dei led conferiscono un piacevole gioco cromo-materico.

Render di lampadari appesi al soffitto

Completano la scena la serie di lampadari a sospensione in oro rosa.

Render di una parete verde verticale Render di una parete verde verticale

“il voler cambiare per portare avanti i valori della tradizione”, questo è lo spirito che ha spinto la committenza a portare ad un cambiamento totale che ha sicuramente stravolto la loro immagine fisica e visiva ma che ha certamente conferito autorevolezza e spessore alle proprie tradizioni accompagnandole nel futuro.

Render di una colonna

Render di un bancone bar